Il tacchino incompreso

Siamo abituati a pensare al tacchino sotto forma di fettine tristi cucinate alla piastra,ideali per una dieta.Diciamocelo,detta così è davvero poco allettante.Diventa secco,stopposo è quasi insapore,insomma..una bella suola di scarpe sarebbe sicuramente più gustosa.
Ecco..secondo me il tacchino è sottovalutato.Esistono parti diverse del tacchino,da cucinare in modi diversi,che sono mooolto buone,a parer mio molto più del pollo!Parlo della coscia e sovracoscia.Economico,buono,leggero..è decisamente sottovalutato a parer mio.
A me piace farlo in padella,con cipolla,pomodorini secchi,pepe e saleSemplicissimo,ma con la giusta cottura diventa morbido e molto molto saporito.

Per prepararlo vi occorrerà:
1 coscia di tacchino
1 sovracoscia
cipolla
pomodorini secchi
1/2 bicchiere di vino bianco 
pepe
sale

Pulite dalle piume la pelle della coscia e della sovracoscia.In una pentola larga mettete a soffriggere la cipolla tritata,con un giro d’olio EVO.Mettere il tacchino e fate rosolare bene da entrambe le parti.Sfumate con mezzo bicchiere di vino e quando l’alcool sarà evaporato aggiungete i pomodorini secchi,salate e pepate e abbassate il fuoco.Coprite e fate in modo che rimanga sempre un pó umido aggiunge di se necessario,un pó di acqua.Deve cuocere all’incirca 1 ora a fuoco dolce.Quando sarà cotto,spegnete il fuoco.Fate riposare e poi disossate la coscia e tagliate la sovracoscia.Bagnate con il sughetto rimasto in pentola e accompagnate con quello che più vi piace.
Vedrete..rivaluterete il tacchino!!

Cene di (fine) estate..

Oggi sono definitivamente finite le vacanze,questa mattina sono rientrata in ufficio e le giornate hanno ripreso il loro pieno ritmo.Ufficio, bambini,spesa, cena..ero stanca,stanca da non aver voglia di stare troppo davanti ai fornelli..così, cena veloce, ma sempre con gusto.

Ho preparato delle friselle pugliesi con pomodorini confit e sgombro marinato è cotto alla piastra. Cottura dei pomodorini a parte, ci metterete davvero pochissimo a preparare questo piatto.
 
Per prepararlo vi occorrerá:
 
Friselle pugliesi
250 gr di pomodorini ciliegino 
3 filetti di sgombro
Maggiorana
3 cucchiaini di zucchero di canna
Prezzemolo
Aglio
Olio Evo
Sale
 
Per prima cosa lavate ed asciugate bene i pomodorini, tagliateli a metá e disponeteli su una teglia con la metá tagliata verso l’alto. Cospargeteli con il sale, lo zucchero, la maggiorana e un filo d’olio.Metteteli in forno pre riscaldato a 160 gradi per circa un’ora. 
Una volta che i pomodorini avranno perso il loro succo e si saranno asciugati, marinate i filetti di sgombro in olio, aglio e prezzemolo, scaldate la piastra e cuoceteli velocemente. Bagnate la frisella è una volta ammorbidita conditela con i pomodorini, lo sgombro tagliato a pezzetti, olio e sale. 
Veloce, ma vi assicuro, davvero buono!!
 

Mi presento..sono l’uovo in camicia.

Ecco una prima volta.Una mia prima volta.E alcuni di voi diranno”solo ora???”..ebbene sì,solo ora mi sono decisa a fare l’uovo in camicia!Vuoi perchè terrorizzata da Cracco &Co. Che a Masterchef lo mettono sempre nelle prove di pressure test e a quei poveretti non gliene usciva mezzo,quindi giù insulti.Vuoi perché l’ho sempre guardato un pó da lontano,con diffidenza..ma stasera,dopo la mia corsetta,mi sono fatta un avocado toast e ho deciso di completarlo con un uovo in camicia..et voilà!!Riuscito al primo colpo!!Mi sono un pó documentata prima e alla fine,come mio solito,ho fatto di testa mia. È questo è il risultato!!Io ho scelto di mantenere il tuorlo praticamente liquido,ma ovviamente,se vi piace più cotto basta allungare di un paio di minuti la cottura.

Per prepararlo vi occorrerà:

1 uovo
Acqua
2 cucchiai di aceto bianco
Sale
Pepe

Mettete a bollire dell’acqua,più ne avrete meno possibilità avrete che l’uovo di disfi sul fondo.Aggiungete i due cucchiaio di aceto.Quando sarà arrivata ad ebollizione,abbassate la fiamma e portate l’acqua a sobbollire appena(la temperatura ottimale è di circa 90gradi),rompete il guscio e mettete l’uovo in una ciotolina e accompagnatelo nell’acqua,non dovrete gettarcelo dentro,ma la ciotolina deve sfiorare l’acqua di modo che l’uovo ci scivoli dentro.Con un cucchiaio di legno formate un vortice e lasciate che l’uovo cuocia.La cottura per avere un tuorlo liquido è di 3 minuti,più si aumenta,più si solidoficherá.Toglietelo dall’acqua con una schiumaiola,facendo molta attenzione e immergetelo in una ciotola con acqua fredda.Questo per bloccare la cottura e per eliminare il sapore dell’aceto.Togliete dall’acqua,salate,pepate e accompagnatelo con quello che più vi aggrada.La mia prima volta è stata molto soddisfacente.E la vostra??!!