Le focaccine più buone del mondo

Oggi sono uscita tardi dall’ufficio,il tempo di arrivare a casa e portare un pó i bambini al parco ed eccola lì l’ora di cena!!..Tra il caldo,la stanchezza e il poco tempo non so proprio cosa poter fare,soprattutto perchè i bambini vanno stimolati(almeno i miei),la solita bistecchina la snobbano,la pasta l’hanno mangiata a pranzo..quindi???Quindi stasera focaccine di ricotta da farcire con quello che si vuole!!!

Le ho scoperte per caso cercando un sostituto del pane,facile,leggero e veloce ed eccole qui,provate è mai più abbandonate.
Per prepararle vi occorrerà:
500gr di farina(io uso una farina biologica di segale,orzo,avena e riso)
250gr di ricotta
2 cucchiai d’olio
220ml di acqua tiepida
Sale
2cucchiaini di zucchero di canna
10gr di lievito di birra fresco
 
Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida,aggiungete lo zucchero e mettete in una ciotola capiente o nella planetaria.Aggiungete la ricotta e fatela amalgamare bene.Aggiungere la farina e impastate,per ultimo aggiungete olio e sale.Mettete in una ciotola coperta da pellicola trasparente e mettetela nel forno con la luce accesa a lievitare per un’ora.
Pre riscaldate il forno a 200gradi,prendete la pasta,formate delle palline che schiaccerete leggermente,oliate e mettete sulla placca del forno rivestita da carta forno.Infornate per 10 minuti.
 
Provatele e vedrete che non ne farete più a meno!!


Ricordi d’estate..

Le nostre vacanze quest’anno sono itineranti,partiti con Verona,Padova,Venezia,Bari,Corfù,Mykonos,Santorini Dubrovnik e infine..Romagna mia Romagna in fioreeee!!!Tutto buono, tutto bello (a tal proposito mi sbrigherò a scrivere un post “extra ricette, sulle mie impressioni sulla vacanza in crociera), ma vuoi mettere la piadina mangiata in costume e ciabatte in riva al mare???

Ovviamente ho mangiato delle Signore Piadine, quelle fatte secondo tradizione, con lo strutto, buonissime, ma si sono messe comode comode sul mio di dietro!!
Oggi avevo voglia di mangiarne una in particolare, che mi era piaciuta da morire e quindi ho deciso che a cena avremmo mangiato piadine, ma ho pensato di fare delle piade più leggere, quindi niente strutto ma olio e farina di farro integrale.Il ripieno??Ovviamente quello che preferite..io l’ho mangiata con crudo, stracchino e fichi.
 
Per prepararle vi occorrerà:
 
500 gr di farina di farro integrale
8 cucchiai di olio EVO
2cucchiaini di bicarbonato
2cucchiaini di sale
Acqua
 
Mettete in una ciotola la farina, fate un buco al centro e versatevi l’olio, il sale e il bicarbonato. Piano piano cominciate ad aggiungere l’acqua ed aspettate ad aggiungerne altra finchè non sarà completamente assorbita. Continuate finchè non avrete un impasto liscio e sodo. Copritelo con un canovaccio e lasciate riposare nel forno con la luce accesa per almeno 45 minuti.
Passati i 45 minuti dividete l’impasto in palline e tiratele con il matterello per ottenere una forma circolare. Scadate una padella antiaderente abbancare grande da contenere comodamente le piadine, e scaldatele 2/3 minuti per parte. Farcite a piacimento.
Io ho messo dello stracchino, del prosciutto crudo di Parma e dei fichi.ompagnato con una Birra 
 
Ho accompagnato con una Birra Ichnusa fredda.
 

Mica pizza e fichi..o forse sì!!

Rieccomi!!Ho passato una settimana in alto mare e non solo in senso figurato,ero in crociera in giro per la Grecia è la connessione era davvero pessima!!

Siamo tornati ieri e domani ripartiamo,quindi,anche se oggi è ferragosto,noi ce ne siamo stati a casa a fare lavatrici e pulizie e il nostro pranzo non è stato il classico pranzo nuziale di ferragosto.Poco fa peró sono venuti degli amici e allora abbiamo fatto un aperitivo con una focaccia senza lievito con fichi,fior di sale,crudo e stracchino.Il fatto che sia senza lievito non è stato voluto,ieri mi sono dimenticata di comprarlo e il casa avevo solo cremor tartaro e bicarbonato,così ho fatto un tentativo.Certo,non è sicuramente come una focaccia normale,ma devo dire che mi ha sorpreso piacevolmente,inoltre,è perfetta per chi dovesse essere allergico al lievito.

Per prepararla vi occorrerà:

500grammi di farina (w370)
1bustina di cremor tartaro 
2 cucchiaino di bicarbonato
1cucchiaio d’olio
330ml di acqua tiepida
Fior di sale
Sale
50 gr di stracchino
100 gr di prosciutto crudo
4 fichi neri

Ho messo nella ciotola della planetaria la farina,il cremor tartaro e il bicarbonato,ho mescolato,aggiunto pian piano l’acqua e infine l’olio e il sale.Non aspettatevi un impasto classico,non è molto elastico.Ho coperto la ciotola con la pellicola è messo nel forno con la luce accesa per 3 ore a lievitare.Non crescerà come un impasto classico,il cremor tartaro non è lievito,ma soltanto un agente lievitante.
Dopo le tre ore ho acceso il forno alla massima temperatura,steso la pasta(ripeto,non sarà elastico come quello classico),fatto in emulsione con acqua e olio e spennellata sopra.Messo il fior di sale e infornato per 13 minuti.Tirata fuori,fatta intiepidire e condita con prosciutto crudo,fichi neri e stracchino.Meglio se la mangiate calda,da fredda si sentirà leggermente il gusto di bicarbonato(tipo bretzel).