La birra del venerdì..Birra Moretti alla Siciliana.

Proseguiamo il nostro viaggio per l’Italia attraverso i gusti unici di Birra Moretti Le Regionali.

Questa settimana andiamo in un’isola stupenda, dai profumi e sapori unici, tutto il sole e il profumo degli agrumi sono stati messi in questa birra dal sapore morbido,saporito,ricco di aromi intensi.Parlo di Birra Moretti alla Siciliana. L’ingrdiente segreto di questa birra sono i fiori di Zagara,Il fiore degli agrumi  siciliani per eccellenza: i limoni, le arance e il bergamotto. Non è difficile quindi immaginare quale intenso profumo doni questo fiore a questa birra.Il fiore di Zagara nasce in primavera eviene utilizzato per creare oli essenziali, miele, acque profumate è appuntoBirra Moretti alla Siciliana.
Questa è una birra piacevole è facile da bere,la sua schiuma si presentati e,persistente e compatta.IL colore è limpido e l’amaro non molto invadente, mentre il sentore floreale è molto gradevole.Ottima se bevuta da sola, ma dà il meglio in abbinamento a piatti di pesce crudo o alla griglia. Come poteva essere altrimenti visto la terra alla quale è dedicata??
Birra Moretti alla Siciliana è una lager, la sua gradazione alcolica è di 5,8% vol. Ha una fermentazione bassa e un colore limpido.La temperatura ideale per servirla va dai 3 ai 6 Gradi.Per gustare al meglio Birra Moretti alla Siciliana  è consigliabile servirla in un calice a imboccatura stretta, che limita la formazione di schiuma e permette di apprezzare al meglio gli aromi di questa birra.
 
In abbinamento vi consiglio una frisella con pomodorini confit e sgombro marinato è cotto leggermente alla piastra.
 

La birra del venerdì..Birra moretti alla Toscana

Eccomi qui, dopo 2 settimane di stop per le mie vacanze, sono tornata a scrivervi della birra del venerdì.
Questa settimana voglio iniziare un percorso che durerà 6 settimane, nelle quali andrò a descrivervi le 6 birre Moretti Regionali. Birra moretti nel marzo 2015 ha iniziato ad omaggiare le regioni del nostro bel paese, dedicando ad alcune regioni una birra, prodotta con una selezione di ingredienti tipici della regione stessa. Questo viaggio alla scoperta dell’ Italia è c ominciato con 4 regioni, il Piemonte, la Toscana, il Friuli e la Sicilia, alle quali quest’anno si sono aggiunte la Puglia e la Basilicata.
Le Regionali sono fatte in Italia e si avvalgono dell’esperienza sei mastri birrai di Birra Moretti, con la partecipazione di esperti quali lo chef stellato Claudio Sadler e ilSommelier Prof.Giuseppe Vaccarini. Proprio questi ultimi, dall’altro della loro esperienza, consigliano di abbinare Birra moretti Le Regionali con i piatti tipici della tradizione italiana, anche se queste birre si prestano alla sperimentazione di  abbinamenti sempre nuovi.
Cominciamo quindi questo viaggio con una birra forte, decisa come la terra da cui proviene il suo ingrediente più particolare cioè l’orzo della maremma. Sto parlando diBirra Moretti alla toscana. La si potrebbe definire una birra “massiccia” per il suo corpo rotondo e i suoi aromi ben definiti. L’orzo della Maremma le conferisce un gusto deciso, un colore miele intenso e un aroma di castagna, con sentori di erbe secche e ago di pino. con la sua nota piacevolmente amara, Birra moretti alla Toscana è una birra che non teme confronti. Perfetta per essere bevuta da sola, è ideale anche come accompagnamento a primi piatti come la pasta e fagioli, la pasta alla carbonara, cacio e pepe o un ragù di selvaggina, primi piatti dal carattere forte e deciso, come lo è questa birra. Birra Moretti alla Toscana è una Lager dal Tedesco “magazzino” ovvero dove la birra veniva conservata, necessariamente al fresco, durante la fermentazione.
Birra Moretti alla Toscana esprime la personalità del territorio da cui proviene il suo ingrediente principale, l’orzo maremmano. La Maremma è una terra dal passato selvaggio,sebbene ora addomesticato, sotto la superficie agreste e aromatica il suo carattere originario è sempre presente e si trasmette al prodotti che crescono in queste zone. Per questo l’orzo della maremma e il malto che ne deriva sono così ricchi di sentori e profumi elaborati.L’orzo è una pianta annuale in grado di raggiungere i 120 cm di altezza con radici che arrivano ai 2 metri di profondità. E’ il primo cereale coltivato dall’uomo e la sua storia si  intreccia a quella della fabbricazione della birra già nel 3000 a.c. nell’antico Egitto.
Questa forse è la mia preferita tra le birre Moretti Regionali, quindi, non mi resta che prepararmi un piatto di cacio e pepe e guatarmela ben fredda.